DIEGO BOROTTI

L’attività jazzistica lo porta a collaborare con molti jazzmen di fama internazionale tra cui Franco D’Andrea e Dado Moroni, Barney Kessel e John Patitucci, Steve Grossman ed Enrico Rava, Flavio Boltro e Francois Jeanneau, in innumerevoli club e festival di più di 20 paesi europei e non, per oltre 2000 concerti. Tra il ’90 ed il 2000 compone numerosi concerti tra cui il recente “Diorite Sonora-Concerto per Saxofono Solo” in omaggio al grande scultore Mario Giansone, la sonorizzazione dell’esposizione europea del Whitney Museum di N.Y. con il Saxea 4tet, il concerto per coro rinascimentale, gregoriano e saxofono “Contrapunctum”, “Tam Tam” per il Teatro Regio di Torino con alcuni tra i piu’ grandi maestri di tamburo africani, “Natura Morta con Custodia di Sax” di e con Geoff Dyer e Riccardo Forte, “E’la Parola un’Ala del Silenzio” su testi di Pablo Neruda con Oliviero Corbetta ed Il Saxea 4tet ed “Arie e Tamburi” per la Jungle Stomp Orchestra formazione di 30 musicisti composta da tamburi africani, sezione di archi classici, jazz trio, voce lirica e voce “afro”. Dal ’96 ad oggi dirige decine di jazz-festival e manifestazioni musicali tra cui “JAZZ IN TOWN ” edizioni ’97 e ’98 a Torino e Bologna, per la Philip Morris Companies, “JAZZ A PALAZZO” presso il Palazzo Reale di Torino nelle edizioni del 2001 e 2002, COCCHI JAZZ FESTIVAL TORINO 2012. Ha collaborato come strumentista o arrangiatore a molte trasmissioni televisive su tutte le reti nazionali e ad altrettante realizzazioni discografiche, dal pop alla colonna sonora . Ha preso parte al World Summer Tour di Solomon Burke (2004-2006), durante il quale ha suonato con BB King al “RAY CHARLES MEMORIAL” di MONTREUX JAZZ FESTIVAL. Tra il 2005 ed il 2007 ha lavorato ai tour ed alle produzioni editoriali di Fiorella Mannoia, partecipando, tra le decine di concerti, al “Live 8” di Roma. Ha insegnato dal 2008 al 2010 “Jazz: Estetica e Tecnica dell’improvvisazione” presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara. Fonda nel 2012 con Pino Russo e Paolo Franciscone la JAZZ SCHOOL TORINO.
Inizia l’attività didattica nel 1989, chiamato dal M.° Gianni Negro (uno dei più grandi docenti di jazz d’Europa ) ad occupare le cattedre di saxofono, flauto, teoria, solfeggio ed “ ear training “ della Scuola di Perfezionamento Jazz del Centro Jazz Torino . Negli 11 anni di attività ha formato oltre 350 saxofonisti e flautisti, 400 allievi dei corsi teorici e circa 200 allievi dei corsi di musica d’assieme e big band. Molti di questi sono oggi professionisti affermati della musica jazz e del pop – svolge il ruolo di assistente e traduttore dei seminari speciali del Centro Jazz Torino a cura di Bobby Watson, Franco D’Andrea, Joe Lovano, Dave Liebman, Lee Konitz, Tim Berne. Collabora al Jazz festival di Castagnole Piemonte 2008 in qualita’ di assistente e traduttore per i seminari di Benny Golson, Jerry Weldon e Jessie Davis – Dal ’96 al ’99 partecipa al progetto “intereg”, patrocinato dalla Comunità europea, “Jazz Franco-Italien”, in collaborazione con Centro Jazz Torino, Dipartimento di Jazz del Conservatorio e scuola Apejs di Chambery (Francia). Seminari, prove e musiche a cura di Enrico Rava, Diego Borotti, Pino Russo e Francois Jeanneau.
– Dal ’94 ad oggi ha tenuto oltre 100 seminari per il Lams di Matera, per la Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo, presso scuole pubbliche e private, in concomitanza con la partecipazione concertistica a jazz festivals di tutta Europa tra cui, per citare i più recenti : Conservatorio Carl Maria Von Weber di Dresda (aprile-maggio 2005), Festival Jazz di Montemarciano (An-luglio 2004-5), Festival “Art di Chy” (Valchiusella-To 2005), Liceo Musicale di Ryazan (Russia – giugno 2006), Scuola Civica Musicale di Cottbus (Germania-maggio 2006), KreisMusicSchule di Kamenz (Germania-maggio 2006).
– Insegna flauto barocco ed avviamento alla musica per il 2° ciclo della Scuola Elementare di Bardonecchia ( To ) dal 2001 al 2006 .
– Dirige dal 2000 la Free Style Orchestra (jazz big band) formata dai 20 migliori allievi incontrati nelle scuole piemontesi.
– Dal ’96 ad oggi prende parte al progetto di divulgazione musicale (sez. jazz) “Le Chiavi della Musica “, per le Scuole Medie Superiori di Torino, in collaborazione con il Comune di Torino e con i musicologi Franco Fayenz, Adriano Mazzoletti, Marco Basso e Nicola Campogrande.
– Nel 2008 fonda e dirige la scuola di musica contemporanea “San Salvario Sound Station “, in seno all’Agenzia di Sviluppo locale di San Salvario di Torino, nata con la collaborazione della Fondazione San Paolo e del Comune di Torino.
– Insegna tecnica ed estetica dell’improvvisazione jazz, presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara dal 2008 al 2010.

DISCOGRAFIA:

  • GRAND PRIX DU JAZZ – AOSTA ‘92 EDIZIONI MUSICALI AUGUSTA 1852
  • ENTROTERRA – SAXEA SAXOPHONE QUARTET – EDIZIONI EMOTION ‘95
  • PANGEA di CLAUDIO DE VECCHI con DAVE WECKL e JOHN PATITUCCI – APPALOOSA WEST END ‘96
  • ARCHETIPO ORCHESTRA di ALDO MELLA ‘97
  • TRANSAMAZZONICA Di GIULIO CAMARCA e FURIO CHIRICO
  • PASSIONAL DRUMMING Video Didattico con G.CAMARCA e F. CHIRICO
  • TERRA – LATIN TOUCH – LatinTouch 2000
  • ARTI e MESTIERI – MURALES – ELECTROMANTIC MUSIC ART 401 ‘99
  • FRANCO D’ANDREA QUARTET and ELEVEN – 2000 MILLESUONI-VIA VENETO JAZZ
  • CONTINENTAL STEPS – SAXEA QUARTET – SPLASC(H) RECORDS – ‘02
  • AH.UM JAZZ FESTIVAL – A C JAM JOINT ‘02
  • BATICUMBANDO – LATIN TOUCH -‘03
  • ORGAN LOGISTICS con ALBERTO MARSICO – ORGANIC MUSIC ’04